Mario Vargas Llosa

LA VERITA' DELLE MENZOGNE

Mario Vargas Llosa
Libri Scheiwiller 251 pagine18 €9788876445323BrossuraSettembre 2010

Una raccolta di saggi, inediti in Italia, del Premio Nobel Letterura 2012.

"La verità delle menzogne" raccogli i saggi letterali di Vargas Llosa dal 1987 al 1989: giocare alle menzogne così come giocano l'autore e il suo lettore è un modo per affermare e difendere l'individuo, per preservare quello spazio di libertà che ci fa sovrani del nostro destino.
Il romanzo è un atto di accusa verso qualsiasi regime o ideologia, una testimonianza potente delle loro insufficienze, della loro incapacità di appagarci a pieno; un corrosivo permanente di tutti i poteri che vorrebbero rendere gli uomini soddisfatti e sottomessi.

«Le menzogne dei romanzi non sono mai gratuite: colmano le insufficienze della vita. Per questo quando la vita sembra piena e assoluta e, grazie a una fede che tutto giustifica e assorbe, gli uomini si accontentano del loro destino, di solito i romanzi non sono di alcuna utilità» afferma lo scrittore nell'introduzione alla raccolta motivando la sua ricerca nella letteratura romanzesca del Novecento.

Mario Vargas Llosa ci conduce alla scoperta di capolavori e della verità delle menzogne di grandi romanzi come "Lolita", "Lo Straniero", "Manhattan Transfer", "Tropico del cancro", "Il tamburo di latta", "Il Grande Gatsby", "Il Gattopardo", "Gente di Dublino", "La signora Dalloway", "Il Dottor Zivago", e lo fa evidenziando la forza della letteratura come arte dell'espressione dell'individuo nella società moderna.

Consigliati