Mario Vargas Llosa

LA LOGICA DEL TERRORE

Mario Vargas Llosa
Libri Scheiwiller250 pagine20 €9788876446214BrossuraAprile 2012

"La logica del terrore" è una raffinata cartografia del potere.

La raccolta riunisce il meglio della produzione saggistica e giornalista del Premio Nobel 2010 per la Letteratura: con il quarto volume di Contro vento e Marea "La logica del terrore" dagli anni Sessanta ai Novanta arriviamo ai saggi e articoli scritti negli Ottanta, i cosiddetti "anni del riflusso", connotati dalla progressiva vittoria del sistema capitalista su quello collettivista.

Vargas Llosa affronta la situazione peruviana di fronte alle elezioni dopo anni di dittatura, commenta le vittorie di Reagan e di Margaret Thatcher e il nuovo corso della politica occidentale.

Si interroga e mette a confronto la tradizione centralistica europea e sudamericana, analizza gli ultimi sanguinari colpi di coda che determinano la logica del terrore in atto in Italia come in Francia, in Germania come nei Paesi Baschi. Critica Gunter Grass che guarda a Cuba come unica opzione per il Sudamerica e riprende i termini della polemica con Heinrich Boll. Llosa osserva con apprensione le crescenti manifestazioni di violenza in Nicaragua e critica il nazionalismo culturale sudamericano che riduce la letteratura a bozzetto, a "colore locale". Non mancano però le parti dedicate alla letteratura: Aron, Sartre, Angel Rama, Orwell e 1984, Faulkner nel labirinto della modernità, Isaiah Berlin e Koestler, il dissidente per eccellenza.

Consigliati